Imprenditore lascia nel testamento un milione e mezzo di euro ai propri dipendenti

Piero Macchi, venuto a mancare in estate, ha suddiviso la cifra tra i lavoratori

09 gennaio 2016
Guarda anche: Lombardia

macchi

La storia, bella e sincera, è stata prontamente ripresa da tutti i media nazionali, ma è avvenuta a Bodio Lomnago, in provincia di Varese.

Piero Macchi ha vissuto quasi sessant’anni nella Enoplastic, azienda prima di Varese e poi di Bodio, da lui fondata nel 1957: uno di quei “capitani d’industria”, pur di medie dimensioni, che hanno caratterizzato il tessuto umano prima che economico del nostro territorio. Venuto a mancare nella scorsa estate, all’età di 87 anni, Macchi ha voluto compiere un ultimo gesto davvero apprezzatissimo da tutti: ha infatti deciso, nel testamento, di suddividere una cifra vicina al milione e mezzo di Euro tra i suoi 280 dipendenti, premiando in particolare quelli con una maggiore anzianità di servizio. Il premio è arrivato nella busta paga di dicembre e il Natale dei lavoratori della Enoplastic è stato così particolarmente felice, sempre nel ricordo di un datore di lavoro semplicemente indimenticabile.

Tag:

Leggi anche: